Dalla ricerca all'acquisto

Il terzo motivo: qualsiasi acquisto ha un costo aggiuntivo - il costo di assemblaggio, imballaggio e consegna. Quando acquistiamo offline, noi stessi sopportiamo questi costi: andiamo in negozio, mettiamo i prodotti nel carrello, poi nella borsa, e li portiamo a casa. Quando compriamo online, paghiamo in più per la consegna, cioè per qualcun altro di spendere lo sforzo per l'acquisto; e quanto più costoso è, tanto più facilmente pagheremo in più, perché spesso è conveniente. Gradualmente, i clienti si abituano a pagare in più in questo modo per comodità e andare per esso con acquisti meno costosi ".

Sempre più categorie di prodotti vengono acquistate online, e ci sono diverse ragioni per questo ", spiega il co - fondatore di Data Insight, Fyodor Virin. - Il primo: più una persona utilizza attivamente Internet, più è probabile che comprino anche lì. È logico che, man mano che Internet, anche mobile, diventa più diffuso, lo shopping online diventa solo uno dei modi per fare acquisti quotidiani.

Un clic su un annuncio di prodotto non porta necessariamente ad un acquisto, ma è un serio indicatore di interesse per il prodotto e il desiderio di acquistarlo. In altre parole, sempre più utenti sono disposti ad acquistare online o almeno a studiare informazioni su prodotti e servizi.

Nello shopping online è già arrivato il futuro del mobile: nel 2017 sono state fatte più domande di ricerca con la parola buy da mobile che da desktop. I clienti cercano informazioni sui prodotti in viaggio: non in anticipo, ma quando è conveniente per loro o hanno ricordato.

È evidente che l'interesse per i beni e gli acquisti è distribuito in modo disomogeneo durante tutto l'anno. È logico supporre che i doni siano più ricercati entro la fine dell'anno, e questo è vero - ma la fine dell'anno in questo senso inizia intorno alla fine di ottobre. Allo stesso tempo, il numero di clic sugli annunci sui prodotti sta crescendo anche più del numero di query di ricerca corrispondenti.

Il nostro cliente - uno dei negozi online italiani con una vasta gamma di prodotti - aveva 512 creme diverse. Nonostante la massa dei filtri, non c'era un semplice tipo di pelle. Non è stato finché non abbiamo chiesto al direttore marketing di ordinare una crema che abbiamo scoperto che le cose più ovvie non sono state prese in considerazione.